Eventi

Prossimi eventi

07 MAG 2019 Milano

ENVISION CONFERENCE

La sostenibilità delle infrastrutture costituisce non soltanto un fattore irrinunciabile di qualunque pianificazione e progettualità, ma anche un ambito in cui appare sempre più necessario dotarsi di strumenti di valutazione rispetto ad alcuni indicatori che misurino e rendano possibile livelli adeguati di sostenibilità. Il protocollo Envision, mutuato da esperienze americane e proposto da ICMQ – Organismo di Certificazione specializzato nel settore delle costruzioni – e di Stantec, leader nella consulenza e progettazione ingegneristica e architetturale, consente ai maggiori player italiani che lo stanno adottando, di affrontare lo sviluppo infrastrutturale prestando la massima attenzione al rapporto costi/benefici, all’impatto ambientale, alla condivisione e al consenso sociale.

Eventi passati

10 APR 2019 UDINE

CANTIERE 4.0 IL BIM E LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - MODULI FORMATIVI

 
Un percorso formativo per agevolare l’accesso e l’introduzione della cultura digitale nel processo amministrativo, costruttivo e gestionale di edifici e infrastrutture pubbliche e private.  
Primo appuntamento il 10 APRILE 2019 presso Confindustria, Udine.



09 APR 2019 TREVISO

I MUTAMENTI DEL MERCATO EDILIZIO: SCENARI E OPPORTUNITÀ

 

Con l’evento dedicato ai mutamenti del mercato edilizio si intende approfondire una serie di processi in corso, destinati ad incidere in misura rilevante sul rapporto tra domanda ed offerta per quanto riguarda le nuove costruzioni e la riqualificazione di edifici residenziali e non residenziali.

L’evento è l’occasione per un confronto tra imprese e operatori della filiera, partendo da alcune considerazioni relative allo scenario attuale e futuro, attraverso la messa a fuoco di alcuni elementi destinati a impattare pesantemente sulla progettazione, sulle soluzioni costruttive, sul rapporto tra costruzione e manutenzione, sull’utilizzo di materiali e prodotti, sulla contrattualistica.

Al centro della riflessione e del dibattito verranno in particolare approfonditi, anche richiamando esempi e casi studio, gli effetti sul mercato edilizio e immobiliare dei trend demografici, del rapporto tra abitare e benessere e dei nuovi modi di vivere e di lavorare.

Egualmente ci si soffermerà sull’importanza di saper confrontarsi nell’organizzazione produttiva, nella gestione delle commesse e nella definizione delle strategie di vendita sviluppando una sempre più efficace capacità di saper cogliere le opportunità.

27 MAR 2019 Milano

NUOVA EDIZIONE DELLA ONE TEAM BIM CONFERENCE MILANO


 

La settima edizione della One Team BIM Conference Milano, patrocinata dal Collegio degli Ingegneri e Architetti di Milano, è sempre più vicina. 


Questa edizione si concentrerà sul BIM in progress, ossia sulla fase 2.0 del metodo, che adesso non è più novità ma rappresenta una certezza per l’intera filiera delle costruzioni.
Il nostro obiettivo non è solo quello di illustrare a tutti i partecipanti cos’è il BIM, ma anche quello di mostrare quali sono i passaggi da seguire e gli strumenti da utilizzare per implementarlo.
Attualità, sviluppi sulla norma UNI 11337, ambiti applicativi e casi pratici di realtà italiane che adottano già il metodo BIM saranno tra i principali temi della giornata.

 


21 MAR 2019 TRIESTE

CANTIERE 4.0 IL BIM E LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

 
Un percorso formativo dedicato a committenti, progettisti, costruttori e gestori per agevolare l’accesso e l’introduzione della cultura digitale nel processo amministrativo, costruttivo e gestionale di edifici e infrastrutture pubbliche e private. 
 

CANTIERE 4.0 è un’iniziativa organizzata nell’ambito di IP4FVG, la piattaforma regionale per la digitalizzazione delle imprese del Friuli Venezia Giulia. 
 

15 GEN 2019 VICENZA

Impresa Edile «LA QUALUNQUE». Caro Cittadino: ti fidi? 10/01/2019 Impresa Edile «LA QUALUNQUE». Caro Cittadino: ti fidi?

Un evento per capire come scegliere l’impresa giusta per piccoli e grandi lavori di edilizia privata.

Si terrà martedì 15 gennaio alle ore 16.00, nella sede vicentina di Confindustria a Palazzo Bonin Longare (Corso Palladio, 13 – Vicenza), il primo evento, gratuito e aperto a tutti, del ciclo di convegni regionale denominato “ImpreSana” promosso da Ance Veneto Giovani in collaborazione con i Giovani Imprenditori Edili di Confindustria Vicenza e con il contributo di Banca Mediolanum. 

L’incontro, che vede anche il patrocinio della Regione Veneto, presenta un titolo provocatorio: “Impresa Edile «LA QUALUNQUE». Caro Cittadino: ti fidi?”

In un mercato, quello delle costruzioni, in cui le barriere all’ingresso sono quasi nulle, non di rado si presentano aziende non preparate professionalmente e prive della conoscenza delle numerose normative vigenti nel settore. Il tutto ricade sul committente, sia esso l’industriale che deve ampliare lo stabilimento oppure il privato cittadino che intende ristrutturare la propria abitazione, il quale viene sistematicamente sedotto dal prezzo più basso. Ma dietro l’offerta più economica sulla carta, si possono nascondere, per venire a galla in un secondo momento, tutti i problemi spesso irreversibili di un’opera appaltata male: dai materiali scadenti alla manodopera irregolare, da errori esecutivi alla mancanza di sicurezza in cantiere, da tempi non rispettati all’aumento sensibile dei costi, senza tralasciare potenziali rischi di fallimento dell’impresa per mancata capacità imprenditoriale di gestire l’azienda. Il tutto genera un peggior investimento con conseguenze e strascichi per molti anni. Succede quindi che il committente, con il senno di poi, si renda conto di non aver scelto opportunamente l’impresa edile.

“Proprio per questo – spiega Giovanni Prearo, Presidente Ance Veneto Giovani – abbiamo voluto organizzare un incontro aperto a tutta la cittadinanza rivolto non solamente agli addetti ai lavori, ma anche a tutti i committenti privati. A loro, che giustamente sono digiuni di come possa funzionare un cantiere edile, piccolo o grande che sia, presenteremo dei suggerimenti utili ad individuare le imprese edili professionali, competenti, serie e affidabili, affinché i soldi impegnati siano davvero un investimento. C’è ancora troppa improvvisazione nel settore edile e noi giovani desideriamo fare chiarezza”.

In questo senso ImpreSana rientra nell’impegno di Ance Veneto Giovani nella promozione di una rinnovata cultura delle costruzioni.

“Riteniamo – continua Prearo – che una maggiore consapevolezza del committente, infatti, non possa che stimolare una competizione positiva tra gli operatori, perché sempre più saranno premiate le imprese affidabili, competenti e professionali, in grado di garantire la soddisfazione finale del cliente”.

“L’evento di Vicenza – spiega Maria Marangoni, Coordinatore dei Giovani Costruttori Edili della Confindustria berica – vuole valorizzare le aziende edili professionali e competenti e offrire ai potenziali committenti strumenti pratici affinché possano individuare la ditta esecutrice dei propri lavori con le dovute attenzioni. Saper scegliere, valutare, gestire l’impresa per i lavori edili privati, infatti, significa da una parte garantire la qualità del prodotto finale e dall’altra evitare danni irreversibili al proprio patrimonio, all’ambiente e al territorio”.

Tra i relatori del convegno saranno quindi presenti i protagonisti della filiera delle costruzioni, dagli architetti agli ingegneri, dal mondo finanziario a, ovviamente, quello delle imprese.

Dopo i saluti di Maria Marangoni e l’introduzione del Presidente di Ance Veneto Giovanni Salmistrari, sarà il momento del primo intervento di Roberto Dal Martello e Renato Bellotto della Divisione Private Banking di Banca Mediolanum, a seguire una tavola rotonda, moderata dal giornalista del Giornale di Vicenza Piero Erle, con Silvia Casarotto, già collaboratrice del Renzo Piano Building Workshop Architects; Luca Scappini componente del Consiglio Nazionale degli Ingegneri; Mario Pozza, Presidente di Unioncamere Veneto e Mauro Cazzaro, Presidente di Ance Padova e AD della Cazzaro Costruzioni.

Le conclusioni, invece, a cura del Presidente di Ance Vento Giovani Giovanni Prearo.  


t

o

p