SCENARI

Pubblicata la Prassi di Riferimento UNI/PdR 74:2019

Redazione CIVILTA' di CANTIERE

20 DICEMBRE 2019
bim, icmq e uni/pdr 74:2019

Mercoledì, 18 dicembre 2019, è stata pubblicata la Prassi di Riferimento UNI sul Sistema di Gestione BIM( UNI/PdR 74:2019). Il documento, frutto della collaborazione tra UNI e ICMQ S.p.A., è stato elaborato dal Tavolo “Sistema di gestione BIM” UNI/PdR 74:2019, ed è scaricabile gratuitamente dal sito Uni (www.uni.com) previa registrazione.

Il documento nasce con l’obiettivo di definire i requisiti di un Sistema di Gestione BIM (SGBIM) che una organizzazione deve adempire per migliorare l’efficienza del processo di programmazione, progettazione, produzione, esercizio ed eventuale dismissione dell’opera. Esso definisce i requisiti di un sistema di Gestione BIM di una organizzazione, sia essa un committente o un soggetto incaricato.

La Prassi di Riferimento è pensata per tutte le organizzazioni coinvolte nella progettazione, realizzazione e utilizzo di un’opera (edificio o infrastruttura): stazioni appaltanti, progettisti/società di ingegneria, imprese di costruzioni, gestori del patrimonio immobiliare che vogliano adottare un approccio efficace al metodo BIM. La certificazione viene rilasciata a seguito di una valutazione iniziale, tenendo conto delle azioni messe in atto a seguito di eventuali non conformità riscontrate. Il certificato ha una validità triennale che deve essere mantenuta attraverso verifiche periodiche di sorveglianza e rinnovo eseguite con cadenza annuale. Per le aziende già certificate in riferimento alla Specifica Tecnica ICMQ, il passaggio alla certificazione secondo la Prassi di Riferimento potrà avvenire in occasione di una delle verifiche (di sorveglianza o rinnovo) già pianificate. Il certificato emesso da un ente terzo e indipendente consente di dimostrare a chiunque, inclusi clienti e stazioni appaltanti, la capacità dell’organizzazione di lavorare con il metodo BIM.

È importante sottolineare che il certificato di conformità alla Prassi di Riferimento è rilasciato all’organizzazione e non ad una singola persona ed è pertanto un patrimonio aziendale che resta indipendente dal fatto che alcuni collaboratori o partner possano lasciare l’organizzazione. Il documento è predisposto in coerenza con la norma UNI EN ISO 9001:2015 in modo che le organizzazioni che attuano un Sistema di Gestione per la Qualità (SGQ) lo possano agevolmente integrare.

Le prassi di riferimento – scaricabili liberamente dal Catalogo - sono documenti che introducono prescrizioni tecniche o modelli applicativi settoriali di norme tecniche, elaborati sulla base di un rapido processo di condivisione, e costituiscono una tipologia di documento para-normativo nazionale che va nella direzione auspicata di trasferimento dell’innovazione e di preparazione dei contesti di sviluppo per le future attività di normazione, fornendo una risposta tempestiva ai mercati in cambiamento.

 

 

 

t

o

p