SCENARI

Edilizia: cresce il fabbisogno di manodopera tra le imprese del Veneto

Nell’ultimo mese ricercati più di 60 giovani operatori tra un campione di 50 aziende edili del territorio. L’indagine di Ance Veneto Giovani

Redazione CIVILTA' di CANTIERE

14 AGOSTO 2019
ance, anceveneto e edilizia

Oltre 60 tra operai specializzati, capicantiere, gruisti, addetti all’uso di macchine da cantiere e carpentieri: è il fabbisogno immediato di manodopera emerso da un’indagine condotta nel mese di luglio da Ance Veneto Giovani su un campione di 50 imprese edili del territorio. Tutte sono alla ricerca di uno o più profili di giovani operatori edili da assumere per far fronte a un aumento delle commesse e soprattutto a un mercato che richiede sempre più nuove competenze. 
Le imprese coinvolte nell’indagine e specializzate in lavori industriali, civili, restauri, stradali e infrastrutturali, sono aziende che operano in Veneto sia nel pubblico sia nel privato ed hanno superato la lunga crisi che ha colpito il settore delle costruzioni negli ultimi 12 anni e che manifestano la necessità di allargare, rinforzare e specializzare le proprie strutture organizzative con nuove figure e giovani risorse in cantiere. 
“Il fabbisogno di manodopera di queste imprese nasce dalla necessità di trasmettere e tramandare le conoscenze e le competenze degli operai di cantiere con più esperienza e prossimi alla pensione ai giovani - commenta Giovanni Prearo, presidente Ance Veneto Giovani - Ma anche dall'esigenza di far fronte a una realtà di cantiere fortemente cambiata e in continua evoluzione che richiede nuove specializzazioni e la conoscenza delle tecnologie per condurre mezzi e attrezzature sempre più sofisticate e digitalizzate in sicurezza. A questo si aggiunge il vasto campo dell’impiego di nuovi materiali e nuove tecniche costruttive per il risparmio energetico.” 
“Come tutte le altre professioni anche il mestiere dell’operaio edile si è evoluto e richiede sempre più formazione e preparazione. Competenze che i nostri operai acquisiscono nelle Scuole Edili territoriali con cui l’Ance Veneto collabora per coltivare il futuro dei ragazzi, della categoria e dell’intero settore” – conclude Prearo. 
Invitiamo i giovani e le loro famiglie a visitare le nostre imprese e le nostre Scuole Edili presenti in ogni provincia. 
Per informazioni: ancevenetogiovani@anceveneto.it e si segnala in particolare il nuovo portale per il lavoro in edilizia, che facilita l’incontro tra chi offre e chi cerca occupazione nel settore delle costruzioni www.blen.it,. 

t

o

p