INNOVAZIONE

Edge, la nuova terrazza panoramica di New York

Il nuovo osservatorio esterno è il più alto dell'emisfero occidentale

Asia Ruffo di Calabria

03 AGOSTO 2020
grattacielo, new york, architettura, kpf, progettazione e vetro

Bordo, margine, spigolo, estremità: queste le possibili traduzioni in italiano di “Edge”, la nuova meraviglia di New York inaugurata lo scorso 11 Marzo, immediatamente prima del lockdown da Covid 19. In effetti, si tratta di una stupefacente terrazza situata ad una altezza di 345 metri che domina  a 360 gradi la Grande Mela. 

La terrazza sporge, come una lingua-sberleffo, dal 100° piano del Kohn Pedersen Fox’s supertall tower30 Hudson Yards, progettato da William Pedersen e Kohn Pedersen Fox Associates (KPF), con gli interni firmati Rockwell Group. E’ divenuto   l'osservatorio più alto dell'emisfero occidentale, superiore di diversi metri al punto di osservazione situato all'86mo piano dell'Empire State Building. La più alta del mondo resta il Burj Khalifa di Dubai.

L’edificio fa parte del progetto di riqualificazione  di questo quartiere a Manhattan, un tempo degradato e inospitale, oggi trasformato in un ambitissimo lotto tra Chelsea, Hell’s Kitchen, l’High Line e il fiume Hudson. Edge si  trova in buona compagnia con The Shed, mirabile esempio di architettura cinetica a vocazione culturale e The Vessel, la nuova torre a nido d’ape, attrazione turistica. Il New York Times ha definito quello di Hudson Yards “ Il più grande sviluppo immobiliare della storia degli Stati Uniti dopo il Rockefeller Center”  Grattacieli, negozi, uffici, ristoranti, giardini, spazi dedicati a spettacoli e cultura.  Questa zona nel west side di Manhattan è stata sviluppata da Related Companies e Oxford Properties Group, Per i visitatori di New York, pertanto, diverrà d’obbligo un giro per Hudson Yards, magari iniziando proprio da Edge, per avere una visione chiara delle nuove architetture nel contesto di una città sempre irrequieta. Edge aggetta all’esterno dalla torre per 24 metri ed ha forma triangolare di 700 metri quadrati. Audaci e incredibili le soluzioni ingegneristiche a sostegno dell’architettura: 15 sezioni, ciascuna del peso compreso tra 15 e 45 tonnellate, imbullonate tra loro e ancorate ai lati est e sud dell'edificio, sostengono uno spettacolare pavimento in vetro. La balaustra è costituita da 79 pannelli di vetro inclinati verso l’esterno.

Non è una esperienza da consigliare agli acrofobici: Jason Horkin, direttore di Hudson Yards Experiences, afferma che la terrazza ha "molteplici elementi da brivido integrati" come un grande pavimento di vetro con vista da vertigine verso il quartiere sottostante e pareti di vetro inclinate all’esterno su cui i visitatori possono appoggiarsi. C'è anche una scala esterna che collega il 100 ° e il 101 ° piano, dove si trova Peak, il ristorante, il bar, la caffetteria e lo spazio eventi.

La terrazza è raggiungibile in  appena 60 secondi, necessari per  per arrivare al 100esimo piano. I punti di osservazione sono 15, dalla scalinata alle varie balconate. Nella punta del triangolo il pavimento in vetro per vedere tutta la città sotto i propri piedi. non è consigliabile per chi soffre di vertigini, con un vuoto sottostante di centinaia di metri.

 

 

t

o

p