PROGETTAZIONE

"Kool" il quartiere innovativo e sostenibile di Kiel

“KoolKiel” il nuovo progetto di MVDRV che coniuga il concetto di architettura sperimentale con la sostenibilità

18 MARZO 2019
progettazione, rigenerazione, germania, mvrdv, architettura e sostenibilità

Lo scorso 25 gennaio 2019, MVRDV, la società di progettazione di Rotterdam con sede in Olanda, è stata selezionata come progettista per la riqualificazione di un area post-industriale di 65.000 metri quadrati a Kiel, in Germania. L’ area in oggetto si trova vicino all’estremità meridionale del fiordo di Kiel, quasi al confine con la Danimarca.

Ad oggi la zona è occupata da un grande fabbricato sviluppato su un unico piano utilizzato originariamente per lo stoccaggio delle catene per navi. Nei primi anni ’80 l’edificio ha accolto sulle sue facciate le stampe dei famosi fumetti di Werner acquisendo così importanza e notorietà. Dal 2003 la struttura è stata trasformata in uno spazio di coworking occupata da aziende che operano principalmente nel settore dei media e delle industrie creative. Ed è proprio da questa coabitazione di figure dallo spirito inventivo e dinamico che W8 Medienzentrum (nome dato alla struttura dal 2003) ha conquistato un identità nuova dal fascino singolare. 

MVRDV si è lasciata fortemente influenzare da questo contesto cosi stimolante per la realizzazione del progetto sopranominato “KoolKiel”. Il nuovo complesso polifunzionale progettato dallo studio di architettura olandese prevede il mantenimento della struttura esistente W8 Medienzentrum come unità commerciale a cui verranno aggiunte unità abitative.

Accanto a questo edificio si prospetta la realizzazione di una serie di piccoli blocchi collocati in modo irregolare, creando un effetto a zig zag destinati a uffici e negozi. Alla fine dell’area sorgerà una torre dal design dinamico che ospiterà un hotel di 250 camere che si collega al sopraccitato plinto attraverso uno spazio per eventi pubblici organizzati dalla comunità.

Entrambe le strutture saranno sormontate da una serie di cubi destinati ad uso abitativo.

Il progetto si caratterizza per il suo carattere fortemente innovativo in quanto il design si adatta ai mutamenti e alle esigenze della comunità passando dunque da una tradizionale modalità di progettazione statica ad una flessibile.

MVTDV ha dedicato un focus particolare agli spazi esterni che si caratterizzano per la particolare forza e la vivacità. Tra gli ambienti in risalto segnaliamo certamente i pannelli per facciate che si colorano di icone ispirate alla creatività degli autoctoni; non va dimenticato neanche il cortile e il parco sul tetto che si sviluppa intorno ai tre blocchi di abitazioni dalla forma cubica. 

Come già indicato la parola d’ordine del progetto sembra essere la flessibilità; come infatti sottolineato da Jacob Van Rijs, principale e cofondatore di MVRDV "In un luogo con una comunità esistente così dinamica e creativa, è ovvio che la comunità dovrebbe avere voce in capitolo in questo sviluppo", "KoolKiel non è solo ispirato da loro, ma consente anche di adattare la proposta ai loro desideri, presentandoli non solo con un design, ma anche con una domanda: ‘quanto’ Kool 'lo vuoi?'"

Le parole di Van Rijs trovano piena applicazione nel progetto che permette una serie di varianti e di opzioni facilmente integrabili ed intercambiabili. Ad esempio si può scegliere di eliminare il cantilever sulla torre oppure di prevederne la presenza ma modificando la dimensione e il numero dei cantilever stessi; è possibile cambiare la quantità di edifici coperti da pannelli pittografici oltrechè il numero e disposizione degli appartamenti posizionati sopra l'edificio W8.

Per il nuovo quartiere multifunzionale sono state pensate anche soluzioni sostenibili che vanno di pari passo con il concetto di innovazione; sono previsti infatti impianti fotovoltaici sui tetti delle strutture, roof garden e sistemi di raccolta delle acque piovane.

 

t

o

p