INFRASTRUTTURE

Progetta la tua scuola ideale

Riparte il bando Macroscuola proposto dai Giovani Imprenditori dell'Ance

Emanuele Incanto

09 OTTOBRE 2017

Dopo la precedente edizione che ha visto un’ampia e qualificata partecipazione da parte di molte scuole del centro Nord d’Italia e della Campani, prende avvio la nuova edizione del bando “Macroscuola” il concorso ideato e promosso dai Giovani costruttori dell’ANCE e rivolto alle scuole superiori. Alle scuole è chiesto di presentare un idea progettuale sulla loro scuola ideale.

L’obiettivo finale del giovani dell’Ance è quello di dar vita ad un modello di scuola, che sia luogo di vita e di crescita e  che nasca direttamente dalle esigenze e dai desideri di coloro che principalmente la vivono. Con questo progetto si intende creare un nuovo rapporto con la realtà scolastica, stimolando gli studenti a proporre progetti relativi alla propria scuola ideale mediante l’utilizzo di nuove tecnologie.

Il concorso ideato nel 2015 dai gruppi giovani di ANCE Liguria, Lombardia, Piemonte , Valle d’Aosta  e Veneto ha visto nell’edizione precedente anche il coinvolgimento dei gruppi giovani di Ance Lazio e Ance Campania . In queste regioni si è registrata una partecipazione di 17 istituti scolastici e ha visto la vittoria della Scuola Secondaria “M. Caporaso” di CAMPOLI MONTE TABURNO, in provincia di Benevento con 96 punti su 100. Rilevante è stata la presenza delle scuole di Frosinone che ha avuto il suo risultato migliore con il secondo posto (83 punti) della 3° A dell’Istituto Comprensivo Frosinone 4°. Alla prossima edizione che sta prendendo avvio quest’anno si aggregheranno anche i gruppi giovani di ANCE Abruzzo, Marche, Calabria, Puglia e Sicilia.

Come sottolinea il presidente dei giovani di Ance Lazio Fabrizio Dell’uomo “il successo e il coinvolgimento di un numero sempre maggiore di regioni italiane dimostra la bontà dell’iniziativa che anche personalmente ho riscontrato nel confronto che abbiamo avuto con i principali istituti della provincia di Frosinone. Lo stato diffuso di degrado degli edifici scolastici e l’abbandono che da molti anni si registra sul piano non solo della manutenzione ma anche nella progettazione di nuovi plessi e insieme di edifici in sintonia con i profondi cambiamenti che hanno caratterizzato i modelli educativi e di apprendimento. Soprattutto la digitalizzazione e le nuove tecnologie richiedono nuove concezioni di gestione e organizzazione degli spazi. Egualmente con il bando “Macroscuola” ci si ripromette di favorire un dialogo tra scuola e sistema produttivo per un nuovo ed efficace partenariato che permetta agli studenti di conoscere l’impresa e la sua cultura facilitando esperienze di orientamento e formazione al mondo del lavoro.”

Il tema del rinnovo del patrimonio scolastico ha assunto negli ultimi anni una rilevanza strategica sia in termini di qualità dei servizi a favore dei cittadini, sia nel più ampio ambito della messa in sicurezza del territorio. Il Progetto è quindi un’occasione per mettere a frutto la creatività degli studenti, permettendo loro di sperimentare modalità “adulte” di progettazione, contribuendo con le loro idee e proposte ad evidenziare esigenze e nuove soluzioni.


t

o

p