INFRASTRUTTURE

Una scuola ad alte prestazioni antisismiche in 116 giorni

Le soluzioni di Pontarolo Engineering sono state scelte per la costruzione della scuola per l’infanzia di Sarnano, progettata dalla Protezione Civile della Regione Friuli Venezia Giulia

Redazione CIVILTA' di CANTIERE

05 GENNAIO 2018
edilizia e antisismica

Solo 116 giorni per costruire la scuola per l’infanzia di Sarnano (MC), 1350mq su due livelli, inaugurata il 15 settembre 2017, alla presenza del Presidente del Consiglio on. Paolo Gentiloni, utilizzando le tecnologie costruttive di Pontarolo Engineering di San Vito al Tagliamento (PN).

Le soluzioni di Pontarolo Engineering  - sviluppate e prodotte in Friuli Venezia Giulia – hanno permesso grazie alla sinergia tra i progettisti, le imprese realizzatrici Riccesi Holding (Trieste) e Balsamini Impianti (Pordenone) e tutti gli attori coinvolti di realizzare la scuola in soli 116 giorni. La scuola per l’infanzia “Benedetto Costa”, edificio strategico dalle massime prestazioni antisismiche (Classe IV) e termiche (NZEB– nearly zero energy buildings) è un dono della Regione Friuli Venezia Giulia ed è stata progettata dalla Protezione Civile della Regione.

L’attenzione verso l’efficienza termica, la riduzione dell’impatto ambientale e l’anti-sismicità hanno guidato Pontarolo Engineering ad ideare soluzioni vantaggiose per risolvere i problemi del cantiere, grazie all’esperienza di prima mano che deriva da una lunga tradizione in ambito edile. Molta l’emozione e l’orgoglio di Valerio Pontarolo, fondatore di Pontarolo Engineering Spa, e Presidente del Polo Tecnologico di Pordenone, che ha riconosciuto negli apprezzamenti da parte di progettisti, tecnici e autorità “una sorta di laurea per i nostri prodotti e brevetti, frutto di ricerca incessante e appassionato impegno per soddisfare le esigenze del cantiere, dando costi certi e tempi certi, offrendo soluzioni ideate in Friuli Venezia Giulia, una regione a vocazione tecnologica, dove l’innovazione trova un terreno fertile per crescere”.

Edificio strategico, due piani, per 1350mq di superficie, Classe IV antisismica, NZEB (edificio a consumo energetico quasi zero). I muri portanti sono stati realizzati con Climablock, il cassero a perdere in EPS, già vincitore nel 2007 del Premio Innovazione 2007, che permette di isolare e costruire con un solo gesto, i solai con Kaldo, termopannelli isolanti, le fondazioni con IsolCupolex che permette di creare vespai aerati e isolare le fondazioni, il tetto termoventilato con Ventus. Il getto dei pilastri è avvenuto con i casseri Tubix.


t

o

p